La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 18 ottobre ha dato il parere positivo sul decreto che ripartisce il Fondo per il gioco d’azzardo patologico.

“È un passaggio importante – spiega il presidente Stefano Bonaccini – che ha visto le Regioni protagoniste nel trovare tutti gli strumenti operativi per contrastare l’abuso del gioco d’azzardo. Ora con questo riparto tra le Regioni di 100 milioni sarà possibile garantire meglio, per gli anni 2018-2019, quelle prestazioni di prevenzione e riabilitazione indispensabili per curare i soggetti coinvolti patologicamente dal triste fenomeno del gioco d’azzardo che colpisce, in particolare, gli strati sociali e le persone più deboli.”

Fonte: https://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/radiocor/economia/dettaglio/nRC_18102018_1145_256169102.html

“Con queste risorse- sottolinea l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi – sarà possibile proseguire nel percorso di qualificazione dell’assistenza alle persone con problemi di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico e, al tempo stesso, portare avanti tutta l’attività di prevenzione, rivolta all’intera popolazione regionale, e fatta assieme ai Comuni all’interno dei Piani di zona. Proseguiamo così su una strada già tracciata: come Regione – chiude Venturi- siamo impegnati da anni su questo fenomeno che ha forti connotazioni sanitarie e sociali, e che interessa indistintamente giovani e anziani. E proprio perché si parla di ‘dipendenza’, non abbasseremo la guardia”.

Fonte: http://www.romagnawebtv.it/2018/10/18/fondo-per-il-gioco-dazzardo-patologico-alla-regione-emilia-romagna-oltre-7-milioni-e-400mila-euro-per-gli-anni-2018-2019/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi